La sintesi proteica

Le Proteine

Informazioni sulle proteine e sugli alimenti che ne contengono

La sintesi proteica è quel processo che porta alla creazione di nuove proteine partendo dai 20 amminoacidi essenziali. In questo processo, che si svolge nei ribosomi che si trovano nel citoplasma cellulare, si trascrive il DNA nell'RNA.

Nel processo di sintesi, gli amminoacidi sono trasportati dall'RNA di trasferimento corrispondente per ogni amminoacido fino all'RNA messaggero dove si uniscono nella posizione adeguata per formare le nuove proteine.

Amminoacidi nella sintesi delle proteine

Alla fine della sintesi di una proteina si libera l'RNA messaggero e può essere letto di nuovo. Anche prima che la sintesi di una proteina finisca può già cominciarne una nuova, quindi lo stesso RNA messaggero può essere usato da vari ribosomi allo stesso tempo.

Le fasi della sintesi proteica

La realizzazione della biosintesi delle proteine si suddivide come segue:

  1. Fase d'attivazione degli amminoacidi.
  2. Fase di trascrizione che comprende:
    1. L'inizio della sintesi proteica.
    2. L'allungamento della catena polipeptidica.
    3. La fine della sintesi proteica.
  3. Associazione di catene polipeptidiche e in alcuni casi di gruppi prostesici per la costruzione delle proteine.

La fase d'attivazione degli amminoacidi

Mediante l'enzima aminoacil-tRNA sintetasi e il TPA, gli amminoacidi possono unirsi in un RNA specifico di trasferimento dando vita a un aminoacil-tRNA. In questo processo si libera il MAP, il fosfato e successivamente l'enzima che ritorna ad agire.

L'inizio della sintesi proteica

In questa prima parte della sintesi l'RNA si unisce alla subunità minore dei ribosomi a cui si associa l'aminoacil-tRNA. A questo gruppo si unisce la subunità ribosomica maggiore con cui si forma il complesso attivo o ribosomiale.

Leggi di più sulla fase d'inizio della sintesi proteica.

L'allungamento della catena polipeptidica

DNA nella sintesi proteica

Il complesso ribosomiale ha due centri o punti d'unione. Il centro P o centro peptidil e il centro A. Il radicale amminico dell'aminoacido e il radicale carbossilico anteriore si uniscono mediante un legame peptidico e si catalizza quest'unione mediante l'enzima peptidil-transferasica.

In questo modo, il centro P è occupato da un tRNA carente d'amminoacido. Successivamente si libera il tRNA del ribosoma producendo la traslazione ribosomiale e lasciando il dipeptil-tRNA nel centro P.

Alla fine del terzo codone, il terzo aminoacil-tRNA si situa nel centro A. Successivamente si forma il tripeptidico A e poi il ribosoma procede a lla seconda traslazione. Questo processo si può ripetere molte volte e dipende dal numero di amminoacidi che intervengono nella sintesi.

Leggi di più sulla fase d'allungamento della sintesi proteica.

La fine della sintesi proteica.

Alla fine della sintesi proteica compaiono le triplette non senso, conosciuti anche come codoni stop. Queste triplette sono: UGA, UAG e UAA. Non esiste tRNA tale che il suo anticodone sia complementario, per cui la sintesi s'interrompe e indica che la catena polipeptidica ha terminato.

Leggi di più sulla fase finale della sintesi proteica.

Articoli relazionati con La sintesi proteica